C'è qualche scienza corrente dietro la "visione del tempo" usata in Paycheck? [Chiusa]

-3

Nel film Paycheck ( Wiki , IMDB ), si propone che si possa vedere il futuro sparando un laser super potente attorno alla curva dell'universo in modo tale che Va in giro e finisce indietro nel punto di origine.

Mettendo da parte i prerequisiti più estremi di una simile prodezza, quanto dovrebbe essere ridicolmente potente un laser per questo, o come è possibile girare intorno alla curva dell'universo, trovo ancora che questa teoria tende alla credulità. In particolare, anche se questo risultato potrebbe essere realizzato, un tale laser non dovrebbe essere mantenuto per qualche tempo (si pensi centinaia su miliardi di anni)? Anche allora, non sarebbe possibile visualizzare il passato - a partire dal momento in cui è stato attivato per la prima volta?

Il mio pensiero è questo: il laser dovrebbe essere attivato al momento a . Il laser impiegherebbe x quantità di tempo per viaggiare intorno all'universo, tornando al suo punto di origine - dove x è, in anni, uguale alla circonferenza dell'universo in anni luce Quando raggiunge il suo punto di origine, alla volta chiameremo il tempo b , quindi verrebbe riflesso alla stazione di visualizzazione. Presumibilmente (e, nel film, questo è il caso) la stazione di visualizzazione non è lontana dal punto di origine, quindi il laser impiegherebbe circa x quantità di tempo per raggiungere lo spettatore. Chiameremo l'ora in cui raggiunge il tempo di visualizzazione c . Al punto in cui finalmente raggiunge la stazione di osservazione, qualsiasi osservatore in quella stazione vedrebbe che l'immagine ora ha x di anni. Quindi, b = a + x e c = a + (2 * x ).

Questo è simile al modo in cui in realtà non vediamo le stelle in tempo reale. Ciò che vediamo sono le immagini di ciò che è accaduto a una certa quantità di tempo nel passato, dove tale quantità di tempo è uguale al tempo necessario alla luce per viaggiare tra le stelle e noi.

Secondo Wikipedia, l' universo osservabile ha un diametro di circa 93.000.000.000 di anni luce. Usando questo numero, la minima quantità di distanza che il laser dovrebbe percorrere per tornare al suo punto di origine è di oltre 292.168.116.783 anni luce. Ciò significa che il laser non restituirebbe un'immagine fino a quasi 600 miliardi di anni dopo che è stata attivata per la prima volta e l'immagine avrebbe avuto circa 300 miliardi di anni! E questo è solo per i punti di origine sul bordo dell'universo osservabile - non tiene conto della distanza che il laser dovrebbe percorrere per raggiungere o tornare da quel bordo in primo luogo o che il bordo dell'universo osservabile non sia probabilmente il limite dell'intero universo!

Quindi, esiste una base scientifica corrente dietro al metodo di "visualizzazione del tempo" utilizzato in Paycheck , che va oltre la mia attuale comprensione? Se sì, a chi è attribuito e (in parole povere) come funzionerebbe?

    
posta Iszi 30.06.2012 - 00:19
fonte

4 risposte

8

(espanso dal mio precedente commento sulla domanda)

Gli altri commenti e risposte sono corretti in quanto non esiste una vera scienza dietro la "visualizzazione del tempo" in Paycheck. Volevo aggiungere alcune informazioni sulla storia breve su cui si basa il film.

Nel racconto originale di Philip K. Dick (PKD) con lo stesso nome, non tenta nemmeno di spiegare "l'osservazione del tempo" in termini scientifici. È un dispositivo di trama presentato come un "dato" che guida questa e molte delle sue altre storie. Questa è una tecnica comune nella scrittura fantascientifica: supponiamo che una cosa sia possibile o vera e costruisca una storia intorno a essa.

Anche nella storia originale di PKD, la tecnologia "time viewing" include un "Time Hook" che è letteralmente un amo che appare a mezz'aria attraverso una spaccatura spazio-temporale per mettere / prendere cose dal passato / futuro. Poiché questo è un evidente deus-ex-machina, PKD lo presenta con un'iperbole umoristica al lettore. L'umorismo non si tradurrebbe bene nel film, ma invece riduce la sospensione dell'incredulità.

(Se ricordo correttamente, il tempo di visualizzazione è stato fatto attraverso uno specchio speciale, e il tempo di modifica è stato fatto estendendo il tempo attraverso lo specchio.) Ricordiamo che i dettagli esatti sono confusi.)

Gli autori della sceneggiatura del film devono aver pensato che una spiegazione tecnologica plausibile avrebbe aiutato la trama, o aiutato con la sospensione dell'incredulità. O forse che la mancanza di una spiegazione potrebbe mettere in dubbio gli spettatori o lasciare domande aperte che non devono essere poste. Così è stata aggiunta la spiegazione della falsa scienza falsa, in cui nessuno era necessario o previsto nella storia scritta originale.

    
risposta data 04.07.2012 - 00:27
fonte
4

No, non c'è scienza dietro la "fisica" di quel metodo di viaggio nel tempo. Tutti i metodi attualmente teorizzati di viaggiare nel tempo si basano su più veloci della luce, che un laser, essendo la luce stessa, non può, per definizione, fare. Inoltre, l'universo stesso si sta espandendo più velocemente della velocità della luce, quindi un laser non sarebbe mai in grado di raggiungere il bordo dell'universo, dove la curvatura dello spazio potrebbe avvolgerla dall'altra parte.

  

Quindi, esiste una base scientifica corrente dietro al metodo "time viewing" utilizzato in Paycheck, che va oltre la mia attuale comprensione?

No.

    
risposta data 30.06.2012 - 02:49
fonte
0

Nessuno ha tirato fuori la variabile del tempo dello spazio di piegatura e poi lo ha sparato attraverso il laser ... Teoricamente questo è possibile. Se lo spazio / tempo è un tessuto come previsto da Einstein, esso può essere deformato e tirato in qualsiasi direzione. Quindi, se teoricamente potessi fare quella visione del tempo sarebbe possibile. Probabilmente non per la nostra specie, non siamo abbastanza intelligenti, ma dire che è impossibile è spazzatura a titolo definitivo.

    
risposta data 28.01.2015 - 10:53
fonte
-2

Sì, la spiegazione fornita nel film (che con un telescopio abbastanza potente si può vedere attorno alla curva dell'universo, assumendo naturalmente che l'universo abbia una forma definita, E inoltre che quella forma sia rotonda o sferica) è "tecnicamente parlando" la spiegazione accurata in base a diverse scuole specifiche di fisica teorica, sebbene, come tutta la fisica, sia anche dibattuta e confutata in altre.

Devo aggiungere che l'intera parte del 'comporre in' in determinati orari o date è probabilmente una schifezza completa, ma che diamine, se possiamo escludere qualsiasi presupposto di relatività o teoria quantistica, perché no, lascia andare con it.

    
risposta data 30.01.2013 - 05:08
fonte

Leggi altre domande sui tag